FREQUENZA 96.5 MHZ

mercoledì 22 Maggio 2024

FREQUENZA 96.500 MHZ

mercoledì 22 Maggio 2024

Assonautica scrive alle Istituzioni chiedendo l’apertura delle attività di diporto per salvare più di 170.000 addetti del settore e le relative famiglie.

“Siamo di fronte ad una crisi del settore nautico  di lungo periodo  – scrivono Pietro Carratta, PresidenteAssonautica Taranto e Matteo R. Dusconi,project manager Assonautica italiana –  dovuta all’improvvisa contrazione economica che inciderà, come già avvenuto in passato, in maniera pesante nel nostro settore.Il  segmento tarantino e pugliese,  che di fatto non ha grandi realtà di produzione, rischia il default.

 Migliaia di famiglie pugliesi dipendono dal settore dei servizi che è fortemente stagionale e questa chiusura sta di fatto facendo slittare i ricavi di un anno.

La tipologia della nautica pugliese è quella della micro e piccola impresa a conduzione familiare. L’utenza non ha dato il via – nella quasi totalità dei casi – alle consuete lavorazioni stagionali.

Se non si avrà la possibilità di mettere in acqua le barche entro la fine di aprile, assisteremo alla rinuncia definitiva degli utenti ad eseguire i lavori di preparazione delle barche, a fronte della compressione della stagione oramai aperta e questo comporterà, per i porti turistici, le marine, gli approdi ed i cantieri navali la perdita dei ricavi dell’intero anno. Con le barche a secco, infatti, non ci sarà nemmeno necessità a novembre prossimo, di fare manutenzione pre-invernale.

Ciò significa che l’intero comparto nautico della Puglia, zone costiere, in mar Ionio e in mar Adriatico rischia di perdere un anno di lavoro e nella peggiore delle ipotesi, di chiudere i battenti. “Assistiamo in queste ore, con grande amarezza e preoccupazione a centinaia di disdette delle prenotazioni di posti barca da parte dei nostri clienti esteri e l’assenza quasi totale di ordini di lavori di preparazione delle barche da parte dei clienti delle nostre associate”.

Assonautica ha avviato, nel contempo, due iniziative gratuite per i suoi associati::  uno sportello legale ed un servizio di consulenza psicologica. Nel corso della trasmissione “Le buone notizie la bella Taranto “ ne abbiamo parlato con Matteo Dusconi.