FREQUENZA 96.5 MHZ

giovedì 13 Giugno 2024

FREQUENZA 96.500 MHZ

giovedì 13 Giugno 2024

Angelo Caputo, nella sua trasmissione Rosso di Sera, ha intervistato Mario Raffo, presidente provinciale di Federmoda di Confcommercio Taranto, per parlare di cosa i commercianti si aspettano dai saldi di gennaio. Raffo si è detto ottimista ai microfoni di Radio Cittadella. Secondo l’ufficio studi di Confcommercio le famiglie che faranno acquisti durante i saldi saranno 15,4 milioni, ed ogni persona spenderà circa 133 euro.

«Chiusa la perentesi natalizia che al di là delle previsioni iniziali ha evidenziato la voglia dei consumatori di non rinunciare del tutto agli acquisti ed ai regali di Natale, si auspica che – commenta Mario Raffo, presidente provinciale di Federmoda- l’interesse per le spese non ritenute strettamente necessarie continui e che i consumatori vogliano approfittare degli sconti per rifornire il guardaroba invernale, dopo un lungo periodo di acquisti con il freno a mano tirato. Si stima che la crescita dei saldi sia di oltre il 10%, anche perché a differenza di altri settori, quello della moda non ha risentito dell’inflazione. Quindi vi è la possibilità di fare buoni affari e di acquistare capi ed accessori importanti a prezzi convenienti.

Abbiamo notato che un’ampia fascia di consumatori apprezza il servizio che offrono i punti vendita al dettaglio e che preferisce il mood del commercio di vicinato per i propri acquisti. La scelta di un capo, la varietà dell’offerta, la prova, l’accoglienza, il rapporto con il personale addetto alla vendita, rappresentano per molti clienti un aspetto importante dello shopping. Siamo fiduciosi nella ripresa del commercio tradizionale grazie anche agli sforzi che le amministrazioni dei comuni del territorio stanno portando avanti per ridare vitalità e servizio alle aree urbane del commercio».

Intanto, il 6 gennaio, festività della Befana, e domenica 8 i negozi saranno aperti per l’intera giornata in tutta la provincia.

Sono confermate le modalità di svolgimento delle vendite di fine stagione, che dovranno avvenire secondo una serie di regole sintetizzate nel decalogo dei SALDI CHIARI E SICURI.