FREQUENZA 96.5 MHZ

giovedì 13 Giugno 2024

FREQUENZA 96.500 MHZ

giovedì 13 Giugno 2024
Artlab Eyeland

Si chiama Artlab Eyeland il progetto che sta trasformato la Città Vecchia nell’isola delle arti. Un organismo vivo che, fino al 31 di luglio, si lascerà modificare da artisti nazionali e internazionali e dagli abitanti del borgo antico in una sorta di laboratorio permanente, sotto la direzione artistica di Giovanni Troilo, la curatela fotografica di Arianna Rinaldo e Rica Cerbarano, e Roberto Lacarbonara per l’arte contemporanea.

Il progetto in queste settimane ha già coinvolto i tarantini in workshop e iniziative, per raccontare la rinascita di Taranto attraverso varie forme di espressione artistica proposte ai visitatori e ai cittadini in forma partecipata e collaborativa.

Dalle opere di street art, ai progetti fotografici e di design, dai suoni raccolti dalla strada e trasformati in musica, alla poesia, all’arte contemporanea e al teatro. Molti autori di fama internazionale come Sam Gregg, che abbiamo intervistato nelle scorse settimane, fotografo ritrattista e documentarista londinese.

le fotografie di Sam Gregg a Postierla Santi Medici

Ma sono stati coinvolti anche artisti come il collettivo Mentalgassi e altri che stanno esponendo le loro opere a Taranto e sono presenti in residenze d’artista per dare vita a progetti d’arte con il coinvolgimento degli abitanti.

Quali nostalgie stiamo preparando per il futuro? E’ il titolo della poesia diffusa di Caos per Taranto, i cui versi sono sparsi su 6 muri della Città Vecchia (e oltre) a disegnare una mappa visiva. L’invito rivolto a tutte e tutti è di ricostruire l’intero testo poetico andando per i vicoli alla ricerca dei versi che la compongono.

Dal 26 giugno al 14 luglio è la volta del corso di produzione musicale attraverso registrazioni ambientali a cura di Alex Palmieri. L’obiettivo è raccontare, salvaguardare e promuovere la bellezza della città vecchia di Taranto attraverso i suoni.

Attraverso le registrazioni ambientali, il partecipante al corso avrà la possibilità di prelevare i suoni del territorio e ricomporli scrivendo il proprio diario sonoro. Il corso culminerà con la produzione di una traccia audio utilizzando esclusivamente i suoni della città vecchia di Taranto.

Alex palmieri a Tarato Vecchia

Anèt, in PartecipiAmo Taranto, ha intervistato il direttore artistico del Festival diffuso, Giovanni Troilo, per fare il punto sulla trasformazione in atto.

Ecco le informazioni utili per le visite. Le cinque mostre all’esterno sono sempre aperte e ad ingresso gratuito. Nove sono le mostre indoor a ingresso gratuito:

PALAZZO GALEOTA:

LUN: CHIUSO

MAR/VEN: 10–13 | 17–21

SAB/DOM: 10–13 | 17–22

GATA GALLERIA TARANTO

LUN: CHIUSO

MAR/DOM: 17.30 | 01.00 [Consultare gatagalleriataranto.com per gli orari mattinali]

EX CASERMA ROSSAROL

SAB/DOM: CHIUSO

LUN/VEN: 8–20

INDOOR 3 MOSTRE CON BIGLIETTERIA

PALAZZO DE NOTARISTEFANI

LUN: CHIUSO

MAR/VEN: 10–13 | 17–21

SAB/DOM: 10–13 | 17–22

BIGLIETTO INTERO 5 €

BIGLIETTO RIDOTTO 3 € [Riduzione valida per gruppi di 10 persone e residenti del Comune di Taranto]

IGRESSO GRATUITO [Under 14, studenti e docenti Uniba, guide turistiche abilitate, giornalisti in servizio per lavoro con tesserino previo contatto info@milaufficistampa.it]

SEDE LABORATORI TORRE DELL’OROLOGIO