FREQUENZA 96.5 MHZ

mercoledì 22 Maggio 2024

FREQUENZA 96.500 MHZ

mercoledì 22 Maggio 2024

«Non è una manifestazione contro qualcuno, ma una manifestazione pro Taranto» ha detto Matteo Coppola ai microfoni di Buongiorno Taranto intervistato da Marina Luzzi. Lui è uno degli organizzatori della manifestazione che si svolge oggi.

Chiedono la chiusura di tutte le fonti inquinanti, l’avvio di un serio percorso di bonifica e la riqualificazione dei lavoratori del siderurgico, diretti e indiretti, oltre all’apertura dei benefici per i lavoratori esposti all’amianto e alle sostanze. Partirà alle 17 di oggi dal piazzale Bestat, “L’onda del Futuro”, la manifestazione che riunisce 50 realtà associative del territorio ionico, ma anche cittadini, lavoratori e studenti. É stato un lungo percorso quello che ha portato le associazioni ad unirsi e a pensare un vero e proprio manifesto di richieste e idee sul futuro della città.

Ad aprire il corteo che dalla biblioteca arriverà fino al Parco Archeologico delle Mura Greche, saranno i bambini vestiti da abitanti del mare e poi le associazioni. Durante il percorso le associazioni si fermeranno in via Blandamura, in cui sono previsti dei momenti dedicati allo sport e poi proseguiranno verso il Parco, dove è già tutto pronto per il concerto dell’Uno Maggio. Qui ci saranno degli interventi e la musica del vivo di Zakalicious e del duo Don Ciccio e Macro. «Tutta la popolazione – scrivono gli organizzatori – della provincia tarantina è invitata a partecipare. Come in una comunità coesa, ognuno può essere quella goccia che formerà un’incredibile onda per il futuro sostenibile nostro, dei nostri figli e delle prossime generazioni».

Ospite di Anèt in PartecipiAmo Taranto, Mariangela Lamanna, presidente dell’associazione 16 Novembre ha raccontato le motivazioni della manifestazione