FREQUENZA 96.5 MHZ

sabato 15 Giugno 2024

FREQUENZA 96.500 MHZ

sabato 15 Giugno 2024

Paride Pezzolato classe 1970, ha iniziato da giovanissimo partecipando a molti concorsi canori in tutto il Veneto come cantautore.

È passato a fare serate in tutta Italia con vari personaggi dello spettacolo e della musica, ad esempio: Antonello Venditti, Le Orme, Mia Martini, Amanda Lear e molti altri.

Ha partecipato a “Castrocaro” ed a “Una voce per Sanremo” piazzandosi fra i finalisti.

Nel 1995 la svolta! Vince la trasmissione “Beato tra le donne” condotta da Paolo Bonolis e trasmessa dalla RAI che ottiene un grande successo di pubblico. Da lì presenzia al “Costanzo Show”, “Galà della pubblicità”, “Strada facendo” e “La sai l’ultima” su Mediaset rivelando il suo talento canoro. Il primo contratto discografico lo firma con Claudio Cecchetto, il secondo con Franco Godi (Articolo 31) e poi ancora Mediaset.

Nel 2000 sceglie di abbandonare il mondo dello spettacolo dichiarando: “Non sopportavo più il marcio che respiravo ogni giorno. Era stupendo esibirsi ma il contorno non faceva per me.”

La musica è comunque sempre stata essenziale per la vita di Paride ed ora eccolo qui, con qualche anno in più ma con la stessa passione di sempre e la voglia di rimettersi in gioco, emozionandosi ed emozionando con le sue canzoni.

Paride Pezzolato rimane un talento in grado di scrivere topliner accattivanti, con quel sapore anni ottanta che tanto va di moda oggi “scimmiottare”, ma le sue rimangono originali come la sua poetica semplice ma diretta.

“Ama!” è un brano che racconta la storia di una donna che è già stata delusa dall’amore e che ha paura di tornare ad amare. Ascolta la gente che la mette in guardia sull’uomo che è già innamorato di lei e che cerca il modo di farglielo capire. La sprona ad amarlo e a fidarsi di lui. Le chiede di non avere paura e di lasciarsi avvolgere dal suo amore.

Spiega l’artista a proposito del brano: “Una sera, dopo l’incontro con una ragazza, ho scritto questo brano. Lei era impaurita ma allo stesso tempo curiosa, con la preoccupazione di fare una stupidaggine. Era stata messa in guardia dalle amiche, le avevano detto che io non ero quello giusto!

Ho capito che la sua paura era figlia di amori finiti male, tradimenti e delusioni che l’avevano fatta diventare un cucciolo impaurito in cerca di un amore vero.

Credo che l’amore non si debba cercare perché sarà lui a trovarti quando meno te lo aspetti e non devi fare altro che abbracciarlo, essere te stesso, non fingere di “essere” per piacere ma soprattutto non ti devi risparmiare e pensare che tutto debba finire.

Ama senza pensare alle conseguenze, vivi ogni momento e goditi ogni piccolo istante perché un giorno ti potresti pentire di non averlo fatto. Ecco come nasce questo brano, le prime frasi in macchina e poi a casa al pianoforte.”

Il videoclip di “Ama!” descrive la storia travagliata di due innamorati attraverso immagini di momenti vissuti insieme: scorci di vita condivisi, felicità e spensieratezza. Questi ricordi sono visti dal punto di vista di lei in contrapposizione con l’attuale quotidianità di lui, infatti, la storia cambia e si torna alla realtà, al presente dove lei non c’è più. Lui ripercorre gli stessi luoghi da solo, e visivamente si nota una netta differenza nelle immagini, la felicità si trasforma in malinconia. Una storia di vita segnata da un amore incerto dove i giudizi delle persone condizionano il cuore di lei.

Questa l’intervista di Paolo D’Andria in Driving