FREQUENZA 96.5 MHZ

giovedì 13 Giugno 2024

FREQUENZA 96.500 MHZ

giovedì 13 Giugno 2024

Ospite di Paolo D’Andria in Driving – ALESSANDRO NAPOLITANO

Batterista, originario di Taranto, ha vissuto a Roma, Milano e New York. Ha all’attivo numerose esibizioni e registrazioni nel corso della sua carriera professionale, iniziata professionalmente all’età di 20 anni.

Si trasferisce a Roma dove inizia i suoi studi con Maurizio Dei Lazzaretti, Horacio El negro Hernandez e a Milano con il M° Lucchini. La sua dedizione allo studio e la sua grande voglia di imparare lo portano a sviluppare incredibili capacità tecniche ed una grande versatilità. Questo ha fatto si che in pochi anni viene annoverato tra i più importanti e preparati batteristi in Italia.

Trasferitosi a New York e facendo spola con l’Italia, continua i suoi studi con maestri del calibro di Kim Plainfield, Ricky Sebastian, Pete Zeldman e tanti altri ricevendo cosi riconoscimenti e borse di studio internazionali.

Ha effettuato numerose tournée in Italia, Belgio, Malta, Spagna, Romania, Svizzera, Olanda, Francia e Germania.

Tra le sue collaborazioni: Franco Cerri, Giovanni Tommaso, Fabio Zeppetella, Maurizio Giammarco, Rachel Gould, Tony Scott, Bob Mintzer, Greg Hopkins, Andrea Braido, Aurakania Quartet, Javier Girotto, Anne Ducros, Paolo Fresu, Lincol Goines, Mala Waldron, Pablo Paredes, Mark Soskin, Tom Kennedy, Eric Marienthal, Robben Ford, Jerry Bergonzi, Tony Hadley, Fabrizio Bosso, Flavio Boltro, Tony Monaco, Bill O’Connell, Eddy Palermo Trio, Tiziana Ghiglioni Quartet, Locomotive Intensive Jazz Quartet e tanti altri.

Un nuovo capitolo musicale per Alessandro Napolitano, un’opera che è molto più di un semplice album, è che rappresenta e ferma nel tempo un evento speciale della sua vita: la nascita della sua primogenita.

Il talentuoso batterista conferma con questo lavoro le sue doti di originale compositore e di esperto arrangiatore ed è pronto a sedurre il mondo della musica jazz con il suo settimo album da solista. Un titolo “Everything is Changing” che diventa un manifesto anche nella sua visione della musica, un album che è un’autentica esplorazione di emozioni e riflessioni sulla gioia, la trasformazione e l’ispirazione.

“Everything is Changing” è una testimonianza dell’abilità di Alessandro Napolitano nel creare una musica che cattura l’anima. In questo album Alessandro ha riunito un gruppo eccezionale di abili e talentuosi musicisti ma soprattutto di amici che hanno contribuito a creare un suono unico e coinvolgente.

La band presenta il poliedrico Mark Sherman al pianoforte e al vibrafono, l’eccezionale Fabrizio Bosso alla tromba, il geniale Gaetano Partipilo al sax, il solido Giuseppe Bassi al contrabbasso e il sorprendente Bruno Montrone al pianforte.

In “Everything is Changing” Napolitano guida il pubblico attraverso un viaggio musicale che attraversa emozioni, suoni e melodie che abbracciano il cambiamento e la crescita. La collaborazione di questi musicisti di calibro internazionale si traduce in un’esperienza sonora originale e contemporanea.

Nell’album, oltre alle straordinarie performance della band principale, Alessandro Napolitano ha il piacere di presentare quattro bonus track che vedono la collaborazione dell’Elusive Quartet. Un ensemble che si muove su un terreno più tradizionale rispetto ai Five Vibes, composto, anche in questo caso, da musicisti di grande spessore, ognuno dei quali apporta la propria maestria e stile unici ai brani presenti nell’album e che vede oltre ad Alessandro Napolitano, il virtuoso Rosario Giuliani al sax, l’eccezionale contrabbassista Aldo Vigorito e il poliedrico Antonio Tosques alla chitarra.

Le bonus track, che vedono anche una composizione di Rosario Giuliani, aggiungono al lavoro di “Everything is Changing” ulteriore profondità e varietà al già coinvolgente panorama sonoro dell’album, confermando la capacità, la versatilità e la creatività di Napolitano nel combinare differenti stili musicali e talenti nella creazione di un’esperienza d’ascolto unica.

Questa l’intervista di Paolo D’Andria in Driving