FREQUENZA 96.5 MHZ

sabato 15 Giugno 2024

FREQUENZA 96.500 MHZ

sabato 15 Giugno 2024

Ospiti di Paolo D’Andria in Driving – MOTS

Nichola Belli “Nichel” e Andrea Quadrelli “Osea” sono i componenti dei MoTs duo che si è formato nel 2019. Il nome MoTs è l’acronimo del nome esteso del gruppo che sarebbe Modena-Trieste città in cui i due rispettivamente vivono. Nichel e Osea si sono conosciuti grazie alle sonorità della loro musica e dopo poco hanno deciso di unire le forze per dare vita a nuove canzoni. Nascono così i primi brani e con “A casa tutto ok” i MoTs debuttano due anni fa, ottenendo buoni ascolti sia sulle piattaforme musicali che grazie al video di animazione pubblicato sui social media. Seguiranno poi “Paradise” e “Se non avessi te” che assieme “Godersi la tristezza” (Premio Qualità al Festival di Rimini 2022), “Countdown” e “Jolly Roger” hanno dato vita a “7084” il primo album pubblicato dai MoTs che ha avuto un buon riscontro di stream sulle piattaforme musicali.

Consapevoli di provenire da esperienze musicali diverse, i Mots hanno trovato il loro punto d’incontro nel genere electro pop che permette loro di esprimersi sia musicalmente che a livello di testo nel modo più completo.

I testi sono attuali e cercano di offrire una visione della realtà in cui viviamo senza dimenticare di dare uno sguardo all’animo umano.

“Promised land” è un brano che in qualche modo parla d’amore, ma non lo fa con le classiche parole. Paragona il destinatario del sentimento ad una terra promessa, quasi impossibile da conquistare. Nel testo si alternano citazioni ispirate alle Sacre Scritture e descrizioni di paesaggi tipici della terra promessa, come il deserto. In mezzo a tutto ciò, emerge la debolezza di chi si lascia inghiottire da un sentimento che lo fa sentire piccolo di fronte a un essere amato, paragonato a Madre Natura. Forse un paragone un po’ azzardato, ma probabilmente descrive una sensazione che a chiunque farebbe piacere provare. Il testo si sposa perfettamente con una musica accattivante e sensuale, come la protagonista del brano supportata da una ritmica che mantiene sempre vivo l’ascolto. La canzone in linea con lo stile elettropop dei MoTs porterà l’ascoltatore a sentirsi, per il tempo della canzone, trasportato nei sentimenti e nei paesaggi di una terra promessa.

Spiega il duo a proposito del brano: “Per i noi Promised land è un brano che rappresenta perfettamente il nostro stile fatto di ritmiche e suoni elettropop, atmosfere musicali accattivanti ed un testo alternativo. In Promised land tutto si condensa pienamente dando vita ad una canzone capace di fare giocare l’ascoltatore con la sua immaginazione. Forse è proprio questo il motivo per il quale è stato scelto come nuovo singolo per il 2024. Scriverlo non è stato semplicissimo, ed è per questo che siamo ancora più contenti del risultato finale”.