FREQUENZA 96.5 MHZ

venerdì 12 Aprile 2024

FREQUENZA 96.500 MHZ

venerdì 12 Aprile 2024

In occasione de “La Settimana di Federica” organizzata dal comitato regionale FIPAV Puglia, la Federazione pallavolo, dall’8 al 14 marzo, in memoria dell’arbitro nazionale Federica De Luca e del suo figlioletto Andrea, tragicamente uccisi nel giugno 2016, sono state organizzate alcune iniziative che coinvolgono il mondo della pallavolo pugliese: prima di ogni gara regionale verrà osservato 1 minuto di silenzio, il Comitato ha invitato le società a posizionare due palloncini bianchi, un fiore e un foglio con l’hashtag #ilvolleyperfedericaeandrea, sugli spalti o sul tavolo del segnapunti. Gli arbitri indosseranno, per tutta la durata della gara, un fiocco rosso sul petto e/o una fascetta rossa sul braccio. È facoltà degli allenatori indossare, per tutta la durata della gara, un fiocco rosso sul petto e/o una fascetta rossa sul braccio.
Il tutto può essere fotografato, diffuso sui social con gli hashtag: #ilvolleyperfedericaeandrea e tutto il materiale prodotto dalla società sarà conservato dall’archivio della Federazione Pallavolo Puglia.
Federica De Luca, 30 anni, e suo figlio Andrea di 4 sono stati uccisi a poche ore di distanza l’uno dall’altro il 7 giugno 2016. Ad ucciderli il marito di Federica e papà di Andrea. Luigi Alfarano, 50 anni, ha prima ammazzato la moglie, poi suo figlio e infine si è tolto la vita. Furono i genitori di Federica a ritrovare i corpi senza vita. Allarmati dal silenzio di Federica, che era sempre presente e disponibile per la famiglia, chiesero ai consuoceri di andare a verificare nella casa di di campagna, a Chiatona, dove si ritrovarono davanti i corpi di Luigi e Andrea, abbracciati. A Taranto, nella loro abitazione abituale, Federica è stata trovata con il volto tumefatto e il corpo pieno di segni di percosse.