FREQUENZA 96.5 MHZ

mercoledì 22 Maggio 2024

FREQUENZA 96.500 MHZ

mercoledì 22 Maggio 2024

Ospiti di Paolo D’Andria in DRIVING la band milanese dei THEUNSKIN

I THEUNSKIN nascono a Milano nell’anno 2015 come side project di una band Gothic Rock sulle tracce stilistiche di 69 Eyes e HIM. La sfida per i musicisti coinvolti nel progetto è stata quella di mantenere delle sonorità intense ed emozionanti tipiche della scena post-punk, dark, new wave internazionale rinunciando al calore delle sonorità tipiche del rock.

Il nome non ha volutamente una traduzione letterale, potremmo dire senza pelle, o meglio ancora letteralmente spogliati delle atmosfere Gothic, nostro vecchio marchio di fabbrica. I componenti provengono da diversi generi del panorama dark, new wave, cross over e indie. internazionale creando nell’insieme una combo di generi uniti dalla scelta stilistica di mantenere un suono asciutto e pulito.

La band pubblica nel corso dell’anno 2015 un singolo autoprodotto a tiratura limitatissima contenenti due brani, “Amsterdam” ed “Exhale”. Sul finire dell’anno 2018 il primo lavoro intitolato “It’s time to wake up in the dark” riprende la filosofia post-punk, dark e new-wave di band storiche come “The Cure” e “Joy Division” con suoni più moderni e una trama stilistico musicale intensa. Il periodo di pandemia porta cambiamenti a livello di formazione con l’ingresso di un nuovo cantante e un nuovo batterista. La band amplia di conseguenza l’orizzonte musicale introducendo nuove atmosfere e sonorità, talvolta anche molto diverse tra loro, lasciando però invariato il tipico suono asciutto e tagliente della precedente produzione.

La band è oggi composta da: Iacopo Lucherini alla voce, Simone Montagnani e Patrick Aiello alla chitarra, Alberto Monaco al basso e Giorgio Agolini alla batteria.

Anticipato dal singolo “Just Friends” esce “Behind the Highest Peak” il nuovo album dei THEUNSKIN dal quale è estratto il secondo singolo radiofonico “Among The Stars”.

“Among The Stars” è una ballad dalle cadenze sempre più serrate che esplodono nel refrain del ritornello durante il quale appare chiaro il tema del racconto: un ipotetico discorso virtuale di un padre ad un figlio mai nato; una struggente sequenza di momenti di dolore che terminano con una frase di speranza.

“Anche nei momenti più dolorosi della nostra vita possiamo trovare la speranza, per ripartire”, commenta il gruppo.